Installazione trasduttore

Il trasduttore deve essere collocato in una posizione dove il flusso d'acqua risulta regolare in ogni momento. Eventuali bolle d'aria create dal movimento dello scafo nell'acqua interferiscono con il segnale sonar. Ciò provoca "rumore" o tracce casuali che possono apparire sul display. E' opportuno controllare attentamente il corso dell'acqua mentre la barca é in movimento, per determinare la posizione migliore per il trasduttore. Esso va fissato sullo specchio di poppa dello scafo (fig.1-2), assicurandoci che la posizione scelta non interferisca con la scia della barca. Montare il trasduttore ad almeno 30 cm. dal piede del motore. Ciò eviterà che le bolle d'aria generate dall'elica lo investano. Non montare il trasduttore in una posizione direttamente dietro eventuali sporgenze o costolature presenti sul fondo dello scafo, una buona posizione é tra le costolature più vicine al motore (fig.2). 

 Fig.1         Fig.2  

Una volta determinata la migliore posizione per il trasduttore, appoggiare il supporto sullo specchio di poppa nella posizione voluta, esso deve risultare all'incirca orizzontale. Il fondo dello scafo deve essere più o meno allineato con la staffa metallica del trasduttore (fig.1). Fare dei segni con una matita sullo specchio di poppa attraverso la scanalatura nel supporto del trasduttore, quindi fare due buchi con il trapano nel mezzo delle scanalature. Un'ottima soluzione per evitare che a forti velocità qualche oggetto galleggiante vada a cozzare contro il trasduttore, con il rischio di romperlo, é possibile montarlo su rotaia, come abbiamo fatto su una delle nostre barche più veloci, in modo da poterlo sollevare in caso di bisogno (fig.4-5).

 Fig.3       Fig.4   Fig.5   

Aggiustare il trasduttore ed il supporto in modo tale che esso risulti orizzontale, stringere tutte le viti usando solo viti in acciaio inossidabile, e fissare il cavo del trasduttore allo specchio di poppa, abbastanza vicino al traduttore stesso (fig.3). Ciò aiuterà ad evitare che il trasduttore entri nella barca se dovesse sganciarsi ad alta velocità. Fare una prova con la barca in velocità per valutare il risultato, se vi sono interferenze sul display quando la barca é al massimo, provare ad abbassare il supporto del trasduttore, in modo da immergerlo maggiormente.  Se non vogliamo fissare permanentemente il trasduttore alla barca si possono utilizzare quelli a ventosa (fig.6) o quelli galleggianti, che seguono la barca durante la deriva (fig.7). 

Fig.6  Fig.7 


Nauticaffari Pagina Successiva (Fonte: www.grupposiluro.it)